Ghirlanda fai da te per San Valentino ❤️

Quest’anno purtroppo non possiamo abbracciarci ma ci sono altri modi di mostrare il nostro amore ed affetto. Una ghirlanda di rose fatta con tovaglioli di carta è il regalo perfetto: con tutto l’occorrente facilmente reperibile in casa non avete scuse per non fare un regalo unico al vostro “San Valentino” !

Cosa serve per fare la ghirlanda fai da te di San Valentino

  1. Cartone
  2. Tovaglioli di carta rossi
  3. Spago o Nastro
  4. Taglierino
  5. Matita
  6. Ciotola
  7. Colla a caldo

Come fare la ghirlanda di San Valentino

Parti dal cartone. Traccia una linea verticale al centro del cartone ed usando una ciotola per aiutarti, disegna con la matita la sagoma di un cuore.

Disegna un secondo cuore più piccolo nella sagoma del primo.

Ritaglia la sagoma usando un taglierino.

Prendi un tovagliolo di carta rosso – perché le rose rosse sono simbolo d’amore – piegalo a metà in modo da unire i due angoli opposti, lasciando però un centimetro fra i due.

Arrotola il tovagliolo dal lato lungo verso la punta del triangolo che hai creato.

Una volta arrivato a due centimetri inizia ad arrotolare da sinistra verso destra creando una “girella” di carta.

Quando avrai finito di avvolgere il tovagliolo bloccalo infilando l’estremità del tovagliolo nelle piega del rotolino ( ti puoi aiutare con un oggetto arrotondato come il manico di un cucchiaino da caffè)

Gira la rosa ed apri le “alette” in modo da creare due petali.

Usando la colla a caldo fissa le rose sulla sagoma di cartone a forma di cuore.

Sul retro del cartone incolla con la colla a caldo il pezzo di spago colorato che servirà ad appendere la ghirlanda fai da te .

Ed ecco qui la mia bellissimo ghirlanda per San Valentino! Super facile e davvero un bel pensiero da regalare soprattutto in questi tempi difficili dove un po’ di amore serve a tutti ❤️

Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

2 Commenti

  1. Francesco Trombino
    a

    Ciao Barbara,
    sono un nuovo iscritto, ti faccio i complimenti per il canale. Ti scrivo per avere delle info su colorazione candele cera api. A me piace il fai da te e voglio costruirmele io.

    Vorrei saper cosa mettere nel pentolino mentre la cera e sciolta per colorare, e se possibile anche di economico. I colori che mi interessano sono bianco, verde, rosso, viola e rosa.

    Infine vorrei anche qualche consiglio su stampi candele autocostruiti e acquistati. Grazie.

    Un caro saluto

    • Ciao Francesco,
      benvenuto sul mio sito 🙂 Il modo più semplice per tingere la cera è usare i pastelli a cera (quelli dei bambini per intenderci) mentre per gli stampi per candele autocostruiti non posso aiutarti perché non mi è mai capitato di farne , ho sempre e solo usato dei contenitori di cartone , tipo quelli del latte per intenderci .
      Fammi sapere com’è andata!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.