Vaso fai da te con la carta da parati per una Stella di Natale

 Contenuto sponsorizzato, realizzato in collaborazione con Stars for Europe 

Videotutorial per il vaso fai da te con carta da parati

Natale è alle porte e con il Natale arrivano le stelle di Natale (e arrivano, naturalmente, tutte le mie idee da scoprire o da riscoprire).

Di stelle di Natale Se ne vedono in giro tantissime, nei negozi, dai fiorai, e ci sono di tanti colori. Io qui ne ho scelta una bianca, perché è perfetta per la carta da parati che ho trovato e perché è un colore più inaspettato.
Ci sono quelle rosa. Ci sono quelle classiche, rosse, che fanno proprio Natale.

Sul web c’è una campagna di informazione sulla stella di Natale (che si chiama anche Poinsettia o, se preferisci il nome scientifico, Euphorbia pulcherrima). La campagna si chiama Stars For Europe, è finanziata con il contributo dell’Unione Europea ed è grazie a loro che ho realizzato questo video.

Oggi ho deciso, ispirandomi a questa bella pianta, di creare un vaso fai da te usando la carta da parati!

Occorrente per il vaso fai da te

Stella di Natale
– carta da parati
– dima
– forbici
– matita
– colla a caldo
– perforatrice fogli

Scegliere la carta da parati giusta per il vaso

Stavo cercado della carta da parati disperatamente. La volevo speciale e soprattutto abbastanza spessa. Stavo andando ad un appuntamento, il mio parcheggio abituale era pieno e mentre giravo come una trottola sono passata davanti ad un negozio d’arredamento che stava chiudendo e stava riempendo il camion di rotoli di carta da parati anni ’70! Non ci potevo credere. Mi sono fermata, mi sono fiondata sul camion e alla fine ho trovato questa, che è dello spessore giusta e che è straordinariamente vintage. Si vede che è un po’ vecchiotta dal retro. Ma è perfetta lo stesso

Come fare il vaso fai da te con la carta da parati

Ho disegnato e poi ritagliato una dima con la forma che voglio dare al vaso. Con la matita riporto la dima sul retro della carta da parati, seguendone il contorno.

Riporto la dima per due volte sulla carta da parati (come al solito, cercando di sprecarne il meno possibile, anche se me ne sono fatta dare dei rotoloni enormi). Con le forbici ritaglio le due forme di vaso.

È un’idea regalo fai da te perfetta per portare una pianta come regalo con un tocco di personalizzazione: rimane e può essere riutilizzata. È come regalare un vaso, ma fatto da te!

Ci puoi mettere all’interno un bicchiere, una lattina di pelati, qualsiasi tipo di contenitore, e farlo diventare anche un vaso per fiori recisi: è “multiuso”. Una volta che ho il mio vaso “bidimensionale”, le due “facce” del vaso, è il momento della colla a caldo!

 

La uso per incollare le due parti del vaso. Una cosa importantissima: procedi molto velocemente, un lato alla volta. La prima volta che ci ho provato ho messo la colla a caldo su entrambi i lati per poi accorgermi che si era già raffreddata e non sono riuscita a incollare proprio nulla. Ergo: fai un lato alla volta!

Dopo aver incollato le due facce, se occorre si può rifilare con le forbici.

A questo punto si può già inserire la pianta.

Blocco la parte inferiore in questo modo: faccio un buco con la perforatrice, poi passo all’interno del buco la corda in polipropilene e la annodo (ho fatto un nodo Savoia: me l’ha insegnato uno dei miei figli e lo uso dappertutto). Taglio le parti eccedenti della corda. Poi ricomincio, perforando e annodando anche la parte superiore.

Quindi faccio la stessa cosa anche sull’altro lato.

Ci sono dei punti in cui c’è più colla a caldo, quindi la carta diventa più spessa e bisogna giocare un po’ con la perforatrice (poi, be’, la mia in effetti è vintage più della carta da parati: era di mia nonna). Annodati i quattro punti, il gioco è fatto.

Di vasi ne ho fatti tre, usando anche un’altra carta da parati, arancione. Uno l’ho fatto più piccino con un rametto di una stella di Natale che si era rotto, per mostrarti che puoi giocare con tutte le misure e le forme, a tuo piacimento.

Ecco come fare!

Adesso non mi resta che dedicarle a qualcuno con un bigliettino.

 

Ho stampato quello che si trova sul sito di Stars For Europe e che puoi stamparti anche tu, se vuoi.

A chi lo dedico? Ma a te, naturalmente!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*