Lampada fai da te con reggimensola

 Contenuto sponsorizzato da OBI 

Lampada fai da te con reggimensola: il video tutorial

Lampada fai da te con reggimensola: l’idea

Come si fa a fare una lampada fai da te con oggetti di uso comune? Il principio del riciclo creativo lo conosciamo: si vede un oggetto e poi se ne visualizza un altro completamente diverso dall’originario. Non c’è un metodo per farsi venire le idee: bisogna guardare tanti lavori fatti nel tempo dalle persone, prendere ispirazione, guardarsi intorno e lavorare di intuizioni e fantasia. È esattamente quel che mi è capitato con il reggimensola che ho trovato e che mi ha ispirato questo cambio di destinazione d’uso.

Cosa usare per una lampada fai da te con reggimensola


1) reggimensola
2) cavo elettrico trecciato
3) interruttore
4) spina
5) portalampada
6) filo di ottone
7) forbici da elettricista
8) cacciavite da elettricista

Come fare una lampada fai da te con reggimensola

Il filo elettrico trecciato mi piace moltissimo. L’ho usato spesso, esiste in tanti colori ed è quello che ho trovato perfetto per questo tipo di reggimensola.

L’accendino non è nell’occorrente perché è un “di più”. Mi serve per bruciare tutti i fili “spettinati” del filo elettrico trecciato. Così si lavora meglio. Si possono anche tagliare, ma continuano comunque a sfilacciarsi. Faccio passare il cavo elettrico nei buchi del reggimensola, usando il nastro carta per fare una specie di “pilota” che velocizza il tutto.

L’altro motivo per usare il nastro carta è che il filo tenderebbe a sfrangiarsi. Se i buchi della mensola sono troppo stretti per il cavo si possono allargare un po’ con il trapano. Una volta fatto passare il cavo nei buchi del reggimensola, bisogna decidere a che altezza deve arrivare il portalampada. Per farlo non c’è altro modo che provarlo nel posto dove vorrai installare la tua creazione. Dopo che hai scelto la lunghezza, ferma il filo trecciato con un filo ottonato.

Ovviamente ho scelto il filo ottonato perché è coerente con il reggimensola. Con il filo ottonato si può anche decidere come far seguire il profilo del reggimensola al cavo trecciato. Per esempio, qui per un pezzo gli faccio seguire il ricciolo della decorazione del reggimensola.


Ora bisogna attaccare il portalampada.

Tolgo il nastro carta, apro il portalampada con il cacciavite da elettricista.

Con le forbici, pulisco il filo elettrico.

Vuol dire che bisogna spelarlo e fare un taglio leggero sulla guaina che regge i fili interni, senza danneggiarli.

Si fa una piccola incisione, poi si arrotolano su loro stessi i fili di rame.

Poi si inserisce la parte superiore del portalampada.

Quindi si bloccano i fili di rame stringendo le viti che abbiamo allentato.


E si rimonta il portalampada.

Il procedimento per la spina è quasi identico. La smonto, poi, dopo aver pulito i fili elettrici, li inserisco nei buchi lasciati dalle viti che allento

Infine, rimonto la spina.

Ovviamente, fatto salvo il procedimento di base, le cose possono variare da spina a spina.

Anche per l’interruttore, il procedimento è analogo!

Mi raccomando: attenzione a non perdere le viti quando si smonta. Mettile in un posto dove non rotolino. E fai una cosa alla volta!

Poi una lampadina e la lampada fai da te è finita.

Che ne dici?

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.