Un orto casalingo di piante aromatiche fai da te

L’orto casalingo fai da te è una meraviglia sia dal punto di vista del bricoleur, per la soddisfazione di crearlo, che dal punto di vista degli amanti della cucina perché, occupando poco spazio, si possono tenere a portata di mano molte piante aromatiche.

Io ne ho fatti in ogni modo e con ogni forma. Un grande classico, per esempio, è l’uso dei pallet per gli orti verticali.

In questo video tutorial ti mostro come fare un orto verticale fai da te usando dei vasi di terracotta.

Se vuoi decorare i vasi puoi prendere spunto da qui !

( Sponsorizzato da OBI)

Un orto casalingo fai da te: il video tutorial

Occorrente:

  • Pennarello di gesso
  • Smalto lavagna
  • Pennello
  • Vaso terracotta
  • Sottovaso
  • Barra filettata
  • Punte trapano
  • Trapano
  • Rondelle
  • Dadi
  • Nastro carta
  • Guanti giardinaggio
  • Matita
  • Mylor

Un orto casalingo fai da te: come fare

Prima di iniziare la costruzione dell’orto casalingo fai da te, decoro i vasi così hanno il tempo di asciugare. È una decorazione molto semplice: voglio che sia un’etichetta un po’ speciale.

Ho preparato la dima delle etichette che voglio mettere sui vasi con del mylar, usando un avanzo di uno stencil (ricorda che non si butta via niente, e che se vuoi sapere come si fa uno stencil ho un video tutorial apposito, che puoi vedere seguendo il link).

Attacco la dima con del nastro adesivo.

Poi prendo la vernice lavagna, che amo molto perché si può adattare a ogni esigenza, anche per le pareti nelle camere dei bambini.
In questo caso è perfetta per le etichette: se cambi pianta, basta cancellare il nome e riscriverlo con il gesso o con un pennarello-gesso.

Dipingo rimanendo nei contorni della dima, poi lascio asciugare e comincio a costruire il mio piccolo orto casalingo fai da te.

La mia idea è quella di utilizzare un vaso più grande come base di questo mio piccolo orto e poi, con una barra filettata, costruire una specie di torre con tutti i vasi delle varie erbe aromatiche.

Siccome chiuderò il foro di scolo, quello centrale del vaso, con dado e rondella, devo assolutamente bucare il vaso in modo da avere uno scolo per l’acqua.

Poi uso un sottovaso capovolto per fare la base, in modo che il dado e la rondella che reggeranno tutta la struttura abbiano abbastanza spazio.

Devo bucare anche il sottovaso, al centro per mettere la barra filettata e poi con un secondo foro per far scolare l’acqua.

Il mio consiglio per bucare la terracotta è di usare una punta piccola col trapano, per fare una sorta di invito e poi la punta del diametro giusto per allargare il foro.

Una volta fatta la base, preparo le etichette in vernice-lavagna per tutti gli altri vasi. Il numero di vasi piccoli dipende da quante piantine aromatiche si vogliano usare.

Pronti i vasi, costruiamo la torre.

Metto un dado e una rondella nella barra filettata, la inserisco nel vaso, la blocco con un’altra rondella, metto il sottovaso e blocco il tutto con rondella e dado.

La struttura è pronta.

Nella parte superiore della barra filettata faccio scendere un altro dado che farà da supporto per il vaso successivo.

Sceglierò di volta in volta a che altezza mettere il dado-supporto.

Mi piace che i vasi successivi siano storti, quindi una volta infilato il secondo vaso non ho bisogno di mettere rondella e vaso.

Ripeto la procedura per gli altri due vasetti.

Ovviamente le altezze puoi deciderle anche in base alla tipologia di piante che hai deciso di mettere nel tuo piccolo orto casalingo fai da te.

A questo punto è il momento del giardinaggio.

Per l’occasione mi sono procurata un paio di guanti omaggio di Yayoi Kusama, l’artista giapponese regina dei pois.

Riempio i vasi di terra e rinvaso le piantine.

Ho scelto maggiorana, timo-limone, salvia e rosmarino.

Adesso che ho scelto le piante posso finalmente scrivere i nomi con il pennarello-gesso.

Ecco come fare!

Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.


Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.