L’elfo di Natale fai da te (con una pigna)

 

Le pigne sono un must per molti lavori decorativi di Natale. Certo, bisogna sempre fare attenzione perché da un momento all’altro potrebbe spuntare un Bieco, un cagnolino amante delle pigne, proprio come il mio. In quel caso, non c’è fai da te che tenga! Quindi, se vuoi, puoi imparare a fare un piccolo aiutante di Babbo Natale fai da te. Ma poi mettilo al sicuro, se hai animali in casa! È facilissimo e anche i tuoi bambini saranno contentissimi di provare a lavorarci con te (naturalmente, se lavori coi bimbi fai attenzione ancor di più alla colla a caldo, grande protagonista di questo progetto ma anche delicata da usare, visto che… è calda!).

Occorrente

– Pigna
– colla a caldo
– pallina di legno
– pennarelli indelebili
– campanellino
– pannolenci
– forbici

Come fare l’elfo fai da te

La prima cosa da fare è far colare un po’ di colla a caldo sulla punta della pigna.

Poi ci incolli sopra la pallina di legno. La devi tener ferma per un po’, in modo da dare alla colla il tempo di tirare e di fare il suo lavoro. Quando la pallina è stabile puoi lasciar andare.

Il pennarello indebelibe ti serve per disegnare sulla pallina – che diventa la testa dell’elfo – occhi e bocca (naturalmente, il nostro elfo deve sorridere!)

Prendi il pannolenci e ritaglia un triangolo con la base inferiore arrotondata (tecnicamente, è lo sviluppo in 2d di un cono, senza la base circolare)

Ora metti della colda a caldo su uno dei lati del “triangolo” che hai ritagliato e crea, appunto, un cono, sovrapponendo l’altro lato a quello con la colla.

Il cono diventa il cappello dell’elfo!

Sulla punta del cappello devi fissare il campanellino, utilizzando ancora una volta la colla a caldo.

Ora abbiamo un cappello e una testa. E il cappello va sulla testa, ovviamente. Anche in questo caso, usa la colla a caldo.

 

Con le forbici, ritaglia una piccola sciarpa nel pannolenci. Puoi creare anche le frange, come ho fatto io.

E una sciarpa, dove la vogliamo mettere? Intorno al collo dell’elfo, è chiaro: la puoi proprio annodare, se l’hai fatta sufficientemente lunga.

Infine, ritaglia nel pannolenci un cuore. Sorpresa: diventerà i piedi dell’elfo, se lo incolli sotto la pigna.

Ecco come fare!

Ma prima di salutarci ricordati di fare attenzione al più grande nemico dell’elfo fai da te: il tuo cane. Potrebbe trasformarlo in un ex elfo! 🙂

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*