Come decorare una cassettiera di legno (con il decoupage)

 Contenuto sponsorizzato da OBI 

Decorare una cassettiera in legno fai da te: il video tutorial

Decorare una cassettiera in legno: l’idea

Spesso, chi legge questo blog o la mia pagina Facebook, mi chiede come si possa decorare un mobile di legno. Ho fatto un vero e proprio speciale sulla verniciatura: si intitola, naturalmente Come verniciare il legno. C’è persino un tutorial specifico per 5 diverse tipologie di pennellate.

Ma questa volta voglio proporre qualcosa di diverso e voglio lavorare a partire da una cassettiera in legno per trasformarla in una cassettiera decorativa.

Bastano pochissimi accorgimenti per ottenere un bellissimo risultato. L’idea è proprio quella di mostrarti come si possa trasformare radicalmente un mobile anonimo.

Occorrente per decorare la cassettiera

– cassettiera in legno
piedini in legno
pennelli
rullo
vaschetta
smalti colorati
colla vinilica
taglierino
forbici
– fotocopie a colori

Decorare una cassettiera in legno fai da te: come fare

Prima di tutto le devo cambiare colore. La farò rosa e verde. Tu puoi scegliere i colori che preferisci.

Decorare cassettiera fai da te - verniciare smalto

In questo caso sto usando uno smalto 2 in 1, quindi non ho bisogno di passare una base. Dovrò soltanto carteggiare tra la prima e la seconda mano: lo so che è un’operazione noiosa e che si potrebbe pensare di non aver bisogno di questo passaggio e delle due mani, ma per avere un buon risultato non bisogna essere pigri!

Prima mano. Si lascia asciugare. Si carteggia. Seconda mano. Si lascia asciugare.

È una specie di mantra!

Dopo aver dipinto la cassettiera di rosa, dipingo i piedini di verde.

Ora, sempre con lo stesso verde, dipingo il piano superiore della cassettiera. Il bordino lo farò con il pennello.

La parte superiore, invece, la faccio con il rullo perché viene più liscia.

Quando sarà tutto asciutto, carteggio e ridipingo anche i piedini e la parte superiore. Poi monterò i piedini (questa operazione varia a seconda dei tipi di piedini che trovi, ma è molto semplice).

Il risultato è già molto più gradevole e meno basico, non trovi? Ma come puoi vedere non è finita qui!

Cassettiera ridipinta fai da te

Per completare la decorazione voglio usare una tecnica che mi chiedete spesso: il decoupage. Con il decoupage faccio un po’ di tutto: ho decorato una lampada, per esempio, con la carta di giornale (se segui il link puoi vedere il video tutorial ), e l’ho usato anche per decorare le uova di Pasqua (anche qui se segui il link trovi il tutorial).

In questo caso, mi sono procurata delle fotocopie che ho fatto con una stampante laser (quindi una carta più spessa del normale) di stampe di foglie verdi.

Le ritaglio con le forbici. Per le parti molto più piccole, come quelle interne, uso il taglierino.

Una volta ritagliate tutte le foglie le devo incollare: lo faccio con la colla vinilica diluita (non troppo, non troppo poco, ma comunque è abbastanza liquida).

Decorare cassettiera fai da te incollo decoupage

Metto la prima foglia in modo che attraversi due cassetti: lascio asciugare la colla e poi taglio con il taglierino. Voglio che la decorazione sia dappertutto, come se fosse una specie di dipinto sui cassetti.
Con un pennello spalmo la colla sulla foglia già incollata, a mo’ di protettivo. La colla vinilica, quando asciuga, diventa completamente trasparente. Quindi, se la vedi bianca non ti preoccupare. E non preoccuparti nemmeno se fuoriesce un po’ dalla tua decorazione, perché alla fine non si vedrà più niente.
Chiaramente, se decidi di decorare la tua cassettiera, dovrai pensare prima a come vorresti il risultato finale.

Ripeto l’operazione sulle altre due foglie che ho scelto.

Dopo che la colla è perfettamente asciutta – non prima per evitare che la carta si strappi – posso tagliare la carta fra i cassetti.

Una volta fatto ciò, potrei aver finito: lo smalto non ha bisogno di ulteriori lavorazioni e la carta è protetta dalla colla vinilica. Detto ciò, anche se è un passaggio facoltativo, io preferisco passare un protettivo. Uso sempre un protettivo all’acqua perché è inodore, i pennelli si puliscono più facilmente e ingiallisce meno nel tempo.

Ecco il risultato finale!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*