Una testiera del letto imbottita

Testiera del letto imbottita: il video tutorial di Barbara Gulienetti

 

Esistono degli oggetti di arredamento estremamente facili da creare che possono cambiare radicalmente aspetto ad una stanza, come ad esempio la testiera del letto imbottita.

Occorrente:

Un pannello di multistrato o pannello di fibra MDF da 90 cm X 50 cm X 2 cm (per un letto singolo)
Mastice
Spatola dentata
Un pezzo di gommapiuma spesso 3cm della stessa dimensione del multistrato
Stoffa
Sparapunti e punti
Elastico colorato alto 5 cm

Come fare:

Versa un po’ di mastice sul multistrato e stendilo bene con la spatola dentata. Ripeti l’operazione fino a che avrai coperto tutta la superficie del multistrato.
Fai la stessa cosa sul foglio di gommapiuma , il mastice è una colla che funziona a contatto devi spalmarlo su tutti e due i pezzi che vuoi incollare.
Lascia tirare per una decina di minuti poi poggia il foglio di gommapiuma sul multistrato e spingi bene con le mani per farlo aderire.

Taglia la stoffa a misura lasciando tutto intorno un bordo extra di 10 cm.

Stendi il tessuto sul piano da lavoro, mettici sopra il multistrato poggiando sulla stoffa la parte con la gomma piuma.

Piega il tessuto in eccesso in modo da creare un orlo e fissalo con la sparapunti sul compensato iniziando dal centro di ogni lato o, come dico sempre, dai quattro punti cardinali. La stoffa deve essere ben tesa.

A questo punto devi continuare il lavoro con la sparapunti sempre tirando il tessuto e lavorando i quattro lati contemporaneamente (i punti successivi andranno messi a metà dei punti precedenti).

Alla fine tutto il perimetro sarà bloccato con punti molto ravvicinati.

Una volta finito puoi aggiungere un grosso elastico colorato, fissandolo alle due estremità sul retro del multistrato con la sparapunti. Può avere una semplice funzione decorativa o diventare un portalibri, porta giornali, porta biglietti ecc.

Idea deco: Non limitarti alla sola testiera, crea con lo stesso procedimento anche il lato lungo del letto per un insieme ancora più particolare e rifinito .

Consiglio: Per attaccare la gomma piuma al multistrato ti conviene piegarla a metà (con la parte spalmata di colla all’esterno) posizionare lo spigolo che si crea al centro del multistrato e poi aprire il foglio di gommapiuma poggiando i laterali. In questo modo riuscirai a controllare meglio l’operazione perché una volta che le due superfici con la colla si toccano diventa molto difficile spostarle (colla a contatto per l’appunto!).

Come attaccare la testiera al muro

Simona mi ha scritto per avere qualche informazione in più.

Come attaccare la testiera del letto al muroCara Barbara, vorrei cimentarmi nella realizzazione della testiera letto x mio figlio. Ma come l’ha attacco al.muro? Scusa la banalità della domanda, ma sono una mamma fai da te alle prime armi. Avevo pensato a delle viti, ma si vedrebbero…aiutoooo. grazie mille e complimenti. Ti seguo da….uh…Tanto tempo e ora finalmente mi sono decisa a fare qualcosa 😉 grazie mille Simona

Hai ragione, Simona, è un’informazione che può essere utile a tutti!
Se usi dell’mdf leggero, la testiera stessa sarà molto leggera. Così, si possono utilizzare due metodi molto semplici.

Per esempio, si possono mettere due stop nel muro.
Dopodiché, si blocca la testiera con le viti, che poi si camuffa con elastici colorati, come quelli che ho messo io.

Oppure, puoi usare due piccole viti ad occhiello.

Ne avviti una per lato, circa a metà (il tutto deve rimanere invisibile), ci fai passare del fil di ferro che blocchi e poi usi per attaccare la testiera al muro.

Chiaramente, sul muro dovrai piantare dei chiodi, che poi rimarranno nascosti dalla testiera.

Cosa potrebbe servirti per fare la testiera

Nota di trasparenza: i link rimandano al programma di Affiliazione Amazon UE. Se clicchi e compri, a te non cambia niente. A questo sito arriva una piccola percentuale sulla transazione. È un modo per sostenere questo sito

Com’è andata a finire con mio figlio Francesco

Incredibile ma vero, il nuovo letto con la testiera imbottita gli è piaciuto! I miei figli, cuore di mamma, sono i critici più severi dei miei progetti, quindi ero talmente contenta della sua reazione, che non ho resistito e ho anche fatto due cuscini “cool” per completare il tutto.

cuscini

Ho fatto il retro dei cuscini cucendo tra loro alcuni avanzi di stoffa e scampoli che avevo in casa.

retro-dei-cuscini

Un ultimo consiglio: dopo alcune prove, per attaccare la testiera al muro ho optato per stop e viti. Secondo me è il sistema che regge meglio.

Testiera del letto imbottita: il video tutorial di Barbara Gulienetti

Testiera del letto imbottita: domande e risposte

Qui è dove ogni vostro dubbio su questo progetto verrà sciolto (spero…).

In molti mi chiedete, anche qui sotto nei commenti: cosa sono gli stop?

Gli stop sono i tasselli: piccoli cilindri di plastica che si inseriscono nel buco precedentemente fatto dal trapano e che permettono alla vite di “avvitarsi nel muro”. Siccome esistono di diverse dimensioni e tipologie, se non si è troppo esperti, consiglio sempre di andare in ferramenta e spiegare cosa si vuol fare, per farsi suggerire quelli più adatti e le viti corrispondenti.

5 Commenti

  1. Scusate, ma cosa sono gli stop nel muro? Vorrei anch’io cimentarmi con una testiera ‘faccio da me’. Grazie per questi preziosi consigli e suggerimenti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.