Come Rifoderare una Poltroncina

Rifoderare le sedie e le poltroncine – come questa perché una poltrona vera e propria l’ho rinfoderata una sola volta in vita mia, è stato difficilissimo e non credo ci riproverò mai più – è una delle cose che faccio più spesso in casa. Le stoffe si rovinano, si macchiano o semplicemente ho voglia di aggiungere del colore in una stanza, rinfoderare una poltroncina è il modo più rapido per farlo! Clicca il questo link per altre idee di Riuso e Riciclo Creativo.

Questa poltroncina che mi ha regalato mia suocere è un amore ma ha bisogno di un po’ più di “swing” … sei d’accordo?

Videotutorial su come Rifoderare una Poltroncina

Occorente

  1. Pinze
  2. Forbici
  3. Stoffa
  4. Passamaneria
  5. Cacciavite
  6. Matita
  7. Gessetto
  8. Sparapunti
  9. Colla a caldo
  10. Poltroncina

Come Rifoderare una Poltroncina Fai da Te

Come prima cosa, per rifoderare una poltroncina, prima bisogna togliere la stoffa vecchia. Aiutandoti con pinza e cacciavite stacca la vecchia stoffa dalla sedia e , se possibile , cerca di non strapparla troppo perché la devi usare come modello per tagliare la nuova stoffa. Nel caso si rompesse puoi rimediare facendo un cartamodello con un foglio di giornale .

Mi raccomando , cerca di pulire al meglio i bordi togliendo i vecchi chiodi o i vecchi punti, non solo perché pungono ma anche perché devi avere una superficie abbastanza pulita per fare aggrappare i nuovi punti!

Metti le sagome che hai ottenuto sulla stoffa e con la matita (o con il gessetto se la stoffa è scura) riporta la forma allargando di uno o due centimetri perché poi piegherai la stoffa per non lasciare il bordo sfilacciato.

Ritaglia tutte le sagome che hai disegnato.

Poggia la stoffa sulla seduta, piega il bordino verso l’interno ( basta pochissimo) e fermala con la sparapunti.

Ricordati che quando ricopri di stoffa una seduta devi lavorare fermando prima i 4 punti cardinali , continuando poi a lavorare in modo omogeneo sui 4 lati in modo da ripartire la stoffa e non averla tutta da una parte ( parlo con cognizione di causa: mi è successo di non potere fermare il lato opposto perché avevo tirato troppo!)

I punti più complicati sono quelli dove la stoffa deve girare intorno allo schienale o ad un bracciolo ed è per questo che ti ho detto di usare la vecchia stoffa come modello, infatti lì troverai gli intarsi necessari nei punti giusti . Io li ho dovuti un pò allungare e tagliare più a fondo.

Anche qui il procedimento è lo stesso, ripieghi la stoffa su se stessa e la blocchi con la sparapunti.

Per fare gli angoli puliti fai un una piega a destra ed una a sinistra e ferma con la sparapunti.

Usa lo stesso procedimento per lo schienale.

Una volta fissata tutta la stoffa, copri i punti della sparapunti con la passamaneria fissandola con la colla a caldo.

Ed ecco come rifoderare una poltroncina! Non ci è voluto molto e sono super soddisfatta del risultato!

Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.