Pavimento fai da te: decorare e personalizzare

 Contenuto sponsorizzato da OBI 

Il video tutorial per la decorazione del pavimento fai da te

Decorare e personalizzare un pavimento

Quando si parla di bricolage si pensa a cose che si costruiscono, al riuso, al riciclo creativo. Però una gran parte del lavoro del fai da te può essere decorazione. Cioè: cambiare l’aspetto di qualcosa, magari di una cosa vecchia, per renderla più bella. Dalla decorazione si passa, poi, alla personalizzazione. E oggi voglio farvi vedere come si personalizza un pavimento.

Occorrente per personalizzare il pavimento

– pavimento laminato
– stencil su mylar
vernice per pavimento
gommapiuma
vaschetta per vernice
nastro carta

Come personalizzare il pavimento

Quando si fa uno stencil, spesso si fa un pezzo piccolo di un “puzzle” molto più grande. Quindi, una volta deciso il motivo base di una decorazione (in questo caso ho disegnato una specie di mattonella), è meglio fare il disegno più ampio, per avere una specie di visione d’insieme di quel che verrà fuori replicando il motivo base.

Per passare poi il disegno al mylar, che è il supporto fondamentale per fare lo stencil, piego il mylar, ricalco metà del disegno fino al bordo piegato e dall’altra parte, così, ottengo lo stencil perfettamente simmetrico.

Una volta che è sul mylar, poi basta tagliare.

Ho fatto il tampone da stencil (è facilissimo, c’è il mio tutorial apposito). Lo faccio abbastanza grosso perché le parti da dipingere sono ampie. Poi Me ne preparo uno più piccolo per fare i bordi.


Posiziono lo stencil nella parte centrale del pavimento e mi aiuto con le righe del pavimento stesso. Lo blocco con il nastro adesivo, sia nella parte inferiore sia in quella superiore e comincio a dipingere col tampone.


Ecco la mia prima mattonella.

Controllo se il retro dello stencil è sporco, nel caso lo asciugo e poi lo riposiziono a filo (qui si capisce l’importanza di aver verificato a monte il disegno d’insieme). Questa è l’unica parte delicata dell’operazione.

Si riparte con il medesimo procedimento.

E poi, ecco il pavimento finito: si possono usare colori diversi, fare forme diverse, veramente è un libero sfogo alla fantasia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*