3 materiali da imitare: la pietra

Perché un tutorial sulla finta pietra? per 2 ottime ragioni! La prima è che se mai doveste fare un’integrazione pittorica a qualcosa di esistente sareste in grado di farla, la seconda è che in decorazione ( come in pittura) copiando ossessivamente ci si allena e si diventa bravi! in 3 materiali da imitare: la pietra studiamo il peperino scelto perché è semplice da realizzare ed è simile ad altre pietre quindi una buon ” palestra”

Video tutorial su 3 materiali da imitare: la finta pietra

Occorrente:

  1. Lavabile bianca
  2. Colori acrilici
  3. Pennelli
  4. Guanti in lattice
  5. Pennelli
  6. Vecchio spazzolino da denti ( facoltativo)
  7. Protettivo all’acqua satinato

Come fare la finta pietra

Nei 3 materiali da imitare: la pietra parti dal fondo: In un piatto versa della lavabile bianca e tingila con un po’ di acrilico nero poi diluiscila leggermente. La quantità dipende dalla dimensione della superficie che dovrai dipingere.

TIP: Ricordati sempre ( anche quando dipingi una parete intera ) di diluire solo la quantità di lavabile che userai ( meglio poca che troppa ) perché una volta diluita la lavabile tende ad andare a male. In ogni caso non rimettere mai la lavabile diluita nel barattolo di quella non diluita!

Con un pennello morbido passa il fondo sulla superficie e se necessario, se non ti sembra abbastanza compatto, passa una seconda mano e lascia asciugare.

Diluisci la lavabile bianca fino a farla diventare della consistenza di uno yogurt, ma è indicativo, dovrai fare delle prove su di un pezzo di carta prima di iniziare gli schizzi sul legno.

Indossa i guanti, intingi la punta del pennello asciutto nella lavabile diluita e passa il dito avanti e indietro sul pennello in modo da creare degli schizzi. Attenzione, se la lavabile è troppo diluita verranno delle macchie, se è poco diluita non riuscirai quasi a fare puntini.

Nella pietra, come nel marmo esistono delle incrostazioni. Nella peperino sono biancastre e le puoi riprodurre facendo delle macchie più grandi o semplicemente schiacciando uno schizzo con il dito .

Devi riempire la superficie di schizzi, devono essere minuscoli e tantissimi.

Attenzione all’inclinazione del pennello perché se troppo inclinato invece di schizzetti tondi appariranno schizzi oblunghi!

Usa lo stesso procedimento per le macchie nere: acrilico leggermente diluito e pennello asciutto. In alternativa puoi usare un vecchio spazzolino da denti perché ha le setole corte e dure, perfette per l’effetto che vuoi ottenere.

Una volta finiti tutti gli schizzi lascia asciugare. A questo punto puoi decidere di lasciare così oppure passare una velatura, dipende dal colore e l’effetto che vuoi ottenere. Io ho passato una velatura molto diluita di terra d’ombra naturale con una punta di nero. Se anche opti per questa seconda opzione ricordati di rifare degli schizzetti bianco quando si sarà asciugato tutto.

Questo è il primo dei 3 materiali da imitare: la pietra . Ecco come fare!

Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.