Come verniciare con il rullo (consigli e tecnica)

Fra gli strumenti di pittura che si possono scegliere, il rullo è sicuramente da prendere in considerazione. Ma, come ogni tecnica, bisogna sapere bene a cosa serve e a cosa si va incontro. Perché non è vero che è più semplice del pennello!

Come verniciare con il rullo: video tutorial

Come verniciare con il rullo: cosa serve?

Ovviamente… serve un rullo! Ce ne sono di varie dimensioni e con diverse caratteristiche: ce ne sono di pelo, di gommapiuma e , a seconda della materia di cui sono fatti, creano grane diverse sulla parete. Io di solito li scelgo in gommapiuma e li uso per il legno e per lo smalto.
Fra gli accessori comodi per il rullo c’è sicuramente la vaschetta che consente di “scolarlo”.
Ci sono anche rulli con il serbatoio, che quindi non richiedono di essere intinti più volte nella vernice.
Li puoi comprare su Amazon, per esempio, o in un negozio specializzato.

Come verniciare con il rullo: la tecnica e i miei consigli

È fondamentale la diluizione corretta della pittura.

A mio modo di vedere, il rullo ha due difetti:
– quando si appoggia sulla parete, si vede sempre.
– i rulli hanno una dimensione limitata e quindi, inevitabilmente, su una parete ci saranno dei segni: la pittura del rullo crea una specie di bordino sul finale del rullo. È evitabile? Sì, quasi completamente, ma non del tutto.

Le vaschette sono comodissime, bisogna però ricordarsi di non spingere troppo sulle “v” che servono per scolare il rullo stesso, perché altrimenti il segno della “v” rimane sul rullo stesso.

Bisogna seguire delle buone pratiche, dei trucchi, se vuoi, che sono:

  • diluire bene la pittura
  • premere sul rullo sempre con la stessa pressione
  • tenere, per quanto possibile, sempre lo stesso angolo quanto si dipinge col rullo
  • rullare quanto più a lungo possibile

Nella pratica, infatti, puoi vedere che dove alzo il rullo la pittura rimane meno omogenea. L’ideale è andare da cima a fondo della superficie, spingendo sempre nella stessa maniera, per ottenere una pittura quanto più omogenea possibile.

Mentre dipingi a rullo si formano delle bollicine, che poi si asciugano e se ne vanno.

Se spingi troppo con il rullo, ai bordi del rullo stesso si formano i laterali di pittura. Se invece si mantiene una pressione omogenea e leggera, questo effetto si riduce al minimo.

Una volta che hai finito di dipingere tutta la superficie, fai un’ultima passata, senza spingere. Questa è l’operazione definitva, che

Uso il Rullo per le porte, per le pareti, per i mobili?

A me personalmente le porte piacciono di più fatte a pennello: mi piace che si senta la pennellata, molto più della grana del rullo. Anche perché nelle porte si seguono i montanti, poi si cambia il verso. Il pennello mi sembra sempre dare un effetto più bello, più artigianale.

Anche con un rullo molto liscio, infatti, un po’ di grana rimane e si vede che la superficie è dipinta a rullo.

Per i mobili, invece, trovo che il rullo sia perfetto.

Come verniciare con il rullo: cosa comprare

Se ti è piaciuto questo video tutorial, magari vuoi provare anche tu a dipingere con il rullo. Così, ho preparato una selezione di prodotti che potrebbero esserti utili. Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.