Come si fa un pompon?

Partiamo dai termini: si dice pompon (non pom pom o pompom, anche se sono forme in uso e anche se i vocabolari documentano anche pon-pon e pompò (più raro pompóne, dice la Treccani). L’origine è inglese e deriva dalle pompon girls, le ragazze che storicamente sostengono le squadre maschili di sport come il football americano o simili.
Sistemata la questione terminologica, vediamo come fare

Videotutorial: come si fa un pompon?

Occorrente:

  1. Lana
  2. Pompon maker ( o due dischetti di cartone)
  3. Forbici

Il procedimento

  1. Prendo l’attrezzo specifico per fare i pompon. Si chiama pompon maker e si può comprare su internet, per esempio seguendo questo link. In alternativa, posso usare due dischi in cartone con un foro al centro sufficientemente largo da lasciare passare il gomitolo di lana. Inizio ad arrotolare la lana intorno al pompon maker, che è diviso in quattro pezzi. Ogni coppia va a comporre una metà. Arrotolo la lana intorno alla prima metà e poi intorno alla seconda metà e quando le ho riempite taglio il filo.


  2. Riunisco le due parti: si agganciano fra di loro.


  3. Con le forbici, taglio il filo che ho arrotolato intorno al set : c’è lo spazio per far passare le forbici in mezzo alle due sagome che compongono l’attrezzo.


  4. Taglio un filo di lana della lunghezza corretta (dev’essere un bel po’ più lungo della circonferenza del pompon maker) dove ho tagliato, cioè fra i due pezzi di plastica, e poi annodo.


  5. Smonto le parti in plastica ( se fossero i cerchi di cartone basterebbe sfilarli)


  6. Rifilo la lana con le forbici per ottenere una sfera perfetta, et voilà, ecco come fare! (Se vuoi un’idea per usare il pompon clicca qui )

Se ti è piaciuto questo video tutorial e vuoi fare anche tu un pompon , magari vuoi sapere cosa comprare. Così, ho preparato una selezione di prodotti che potrebbero esserti utili. Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link che trovi nell’occorrente o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.