La doratura o come rendere tutto più prezioso

La doratura è un arte, o perlomeno altissimo artigianato( che per me diventa arte!) e il mio approccio è esclusivamente decorativo. Non me ne vogliano quindi i doratori professionisti se ometterò di parlare del bolo, della pietra d’agata ecc.

Proprio perché il mio punto di vista è da decoratrice uso la foglia d’oro finto invece di quella di oro vero.

La doratura o come rendere tutto più prezioso: il video tutorial

Occorrente:

  • Foglia d’oro finto
  • Foglia d’argento
  • Missione all’acqua
  • Cera bituminosa
  • Cuscinetto per doratura
  • Coltello per doratura
  • Straccio
  • Mecca
  • Pennelli
  • Colori acrilici Terra di Siena Bruciata e Ocra gialla

La doratura: come fare

Nelle piccole crepe che si formano nell’oro quando la dorature è fatta a regola d’arte, si intravede un colore rossiccio. È il colore del bolo, una pasta che i doratori mettono sotto l’oro.

Per riprodurre lo stesso effetto passa sulla superficie da dorare una mano di fondo con il colore acrilico, aggiungendo un pochino di ocra gialla alla terra di Siena bruciata per schiarirla leggermente ( non usare il bianco perché la Siena vira immediatamente al rosa). Lascia asciugare e dai una seconda mano, il fondo deve essere compatto. Una volta asciutta anche la seconda mano puoi iniziare la doratura vera e propria.

La missione

La missione è la colla specifica per la foglia d’oro. La mia preferita è all’acqua e tira in 10-15 minuti ( ti accorgi che è pronta perché da lattiginosa diventa trasparente)

Con un pennello passa la missione sulla parte da dorare e lascia tirare per circa 15 mn o fino a quando la missione non diventa trasparente e appiccicosa al tatto. Adesso sei pronto per iniziare la doratura!

La foglia d’oro ( finto)

La foglia d’oro finto è un quadrato di circa 14cm per lato ed è più grande di quella di oro vero che è di 8 cm per lato circa.

Il vantaggio dell’oro finto è che è estremamente più facile da lavorare, si può toccare con le dita per intenderci , cosa che è impossibile nel caso dell’oro vero.

Da qui in poi mi riferirò solo alla foglia d’oro finto, anche chiamata “orone” dai restauratori

La foglio d’oro esiste in 2 formati, foglia libera ovvero tanti fogli singoli, oppure a decalco. In questo caso la foglia è attaccata ad un foglio di carta e si applica proprio come fosse una decalcomania.

Metti il foglio d’oro o d’argento sul cuscino e taglialo con il coltello della dimensione desiderata e, sempre aiutandoti con il coltello, posalo sulla missione. ( Il taglio del foglio serve ad evitare gli sprechi)

Appena la foglia tocca la missione è inamovibile perché si incolla immediatamente quindi, prima di farla poggiare, decidi il punto esatto dove metterla.

Procedi così fino a coprire tutta la superficie da dorare.

Se decidi di invecchiare l’oro puoi cerarlo con la cera bituminosa. Prendi un po’ di cera con uno straccetto morbido e passala con un movimento circolare fino a stenderla completamente. Meno la cera è stesa e più l’aspetto dell’oggetto sarà vecchio e sporco… attenzione a non esagerare!


Se vuoi virare un pochino il colore dell’oro e renderlo più giallo puoi dare una leggera velatura con la mecca passandola a pennello e tirandola bene ( solitamente si usa per l’argento ma a volte anche per l’oro l’ho trovata utilissima!)
Volendo puoi unire le due cose, prima una velatura di mecca e poi una volta asciutta una passata di cera bituminosa per invecchiare.

Per quel che riguarda la foglia d’argento il discorso è lo stesso. La mecca si usa per rendere l’argento leggermente dorato, ma attenzione a non esagerare! Ultimamente mi sono capitate tra le mani delle cornici a foglia d’argento che erano talmente piene di mecca da diventare dorate , ma di un brutto tono di oro!
Puoi invecchiare anche la foglia d’argento con la cera bituminosa, o sovrapporre la cera alla mecca una volta che questa è asciutta e secondo me questo è il connubio perfetto!

Idea deco: La doratura è perfetta come base, se te la senti di dipingere ad olio, per creare dei pannelli un po’ in stile giapponese

Info: Il colore di fondo è quello che apparirà nei punti in cui la foglia d’oro si strappa durante l’applicazione o dove i due fogli messi uno accanto all’altro non combaciano perfettamente. È un effetto decorativo che adoro e che dà più corpo alla doratura stessa. Ovviamente però se le zone color terra di Siena sono troppo ampie dovrai coprirne una parte con un po’ di oro.


Info:
La cera bituminosa, ed in generale qualsiasi cosa passata sull’oro, ne diminuisce la brillantezza, il che a volte può essere utile (ma devi esserne a conoscenza)

Foglia d'oro e foglia d'argento - Come si fanno la doratura e l'argentatura

11 Commenti

  1. Come al solito vederti lavorare è bellissimo e ascoltarti anche.
    Grazie di cuore,
    Daniela

  2. Ottima spegazione, molto ettagliata e semplice, sono un Architetto e scultore con un laboratorio di ceramica, sto riparando una cornice del 700, ho riparato le cose grossolane, mi occorre, se posibile sapere dove posso trovare la colla chiamata missione, ho già le foglie doro finte e quelle vere da molti anni, se ha la cortesia di informarmio sulla mia richiesta, grazie

  3. Ciao Barbara, come sempre sei bravissima! Ti devo porre una domanda. Ho un vecchio lampadario con cristalli, Volevo argentarlo… secondo te posso utilizzare le foglie argento? che cosa utilizzo poi per proteggerlo? Che tipo di vernice? Ciao grazie!

  4. Ciao Barbara, come sempre sei bravissima! Ti devo porre una domanda. Ho un vecchio lampadario con cristalli, Volevo argentarlo… secondo te posso utilizzare le foglie argento? che cosa utilizzo poi per proteggerlo? Ciao grazie!

  5. Salve

    Dove posso acquistare le foglie dorate? e il loro costo?

    Saluti

    Luigi

  6. Salve, ho da poco iniziato ad appassionarmi alla foglia oro ho iniziato con una cornice di legno gia’ verniciata ruvida ho applicato un pittura opaca all’acqua di fondo 2 mani,ho aspettato che si asciugasse e, l’ho carteggiata un po’.ho passato la missione all’acqua della **** [brand] **** ho aspettato mezzora ed ho applicato la foglia oro sul quadro.Nel pulire gli eccessi di foglia oro con un pennello da trucco,ho costatato che ha piu punti non aderiva bene.Questa operazione l’ho fatto un paio d’ore dopo l’applicazione della foglia oro.Sicuramente avro’ sbagliato dei passaggi.Se gentilmente mi puo aiutare nel procedimento giusto .Io ho questi prodotti:La missione ad acqua,gomma lacca decerata,la pittura opaca di fondo bianca.Se gentilmente mi puo’ dire i passaggi giusti e i tempi ,e se manca qualche prodotto ancora GRAZIE.

  7. Ciao Barbara, io devo fare un parete intera con vera foglia oro lasciando meno tracce possibili. Mi consigli la missione ad acqua o quella a olio? E sopratutto sotto metto comuque dell’acrilico o per la missione a olio è meglio usare una vernice diversa?

  8. Ciao Barbara, io devo fare un parete intera con vera foglia oro lasciando meno tracce possibili. Mi consigli la missione ad acqua o quella a olio? E sopratutto sotto metto comuque dell’acrilico o per la missione a olio è meglio usare una vernice diversa?

  9. Ciao Barbara, ho trovato il tuo video e mi hai fatto venire una voglia pazza di fare la doratura. Sono un po’ confusa sul materiale esatto da usare.
    Ad esempio, che differenza c’è tra il bitume giudaico e la cera bituminosa? Sono la stessa cosa? Perchè io ho sempre usato il bitume giudaico per dare un effetto invecchiato, credo sia la stessa cosa?
    Poi, io vorrei fare uno specchio con cornice dorata. Mi chiedo se basta mettere mecca e bitume sulla cornice o se conviene usare anche uno smalto protettivo sopra, perchè pulendo lo specchio con prodotti come il vetril, non vorrei danneggiare anche la foglia oro.
    Infine, sarebbe molto utile avere un’idea delle marche che consigli per questa attività. Ho trovato che Ferrario fa molti prodotti per la foglia oro, ma spesso si fa fatica a trovarli. Se indicassi un po’ di marchi / consigli dove trovare il materiale online sarebbe molto utile. Grazie!

    • Ciao Elena, la cera bituminosa è fatta anche con il bitume di di Giudea. Io ho quasi sempre usato la cera bituminosa 🙂
      UUUUH lo smalto sulla foglia d’oro noooooo!!! La mecca non serve a proteggere ma a cambiare tono alla foglia metallica ( bellissima sulla foglia argento) . In linea di massima qualsiasi protettivo metti sulla foglia diminuisce la sua brillantezza quindi se fossi in te pulirei con più attenzione e non proteggerei la foglia d’oro.
      I marchi li consiglio difficilmente , io per la doratura uso dei prodotti professionali ma se vai in un negozio di belle arti ( e non di hobbistica ) ti sapranno consigliare benissimo 🙂

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.