Pasqua 2018: uova decorate con coloranti naturali alimentari

 

Videotutorial uova decorate con coloranti naturali alimentari

Come fare le uova decorate con coloranti naturali alimentari

Durante un evento che ho fatto a Novara ho incontrato una signora simpaticissima che si chiama Zita, che mi ha raccontato che lei come tradizione di famiglia tinge le uova usando gli alimenti, i prodotti naturali (buccia di cipolle, curcuma e simili). Mi ha anche spiegato tutte le tecniche che usa.

Ho fatto un po’ di ricerche e ho scoperto che è una tradizione che risale addirittura al medioevo e quindi ho creato un video tutorial da aggiungere alla mia selezione di idee fai da te per le uova decorate! Adesso ti faccio vedere come fare.

Cosa usare per decorare le uova con gli alimenti

Tutto l'occorrente per le uova decorate fai da te con i cibi

– uova
– curcuma
– cipolle rosse
– barbabietole rosse
– spinaci
– prezzemolo
– erba cipollina
– finocchietto
– pentolini
– forbici
– collant sottile

Il procedimento per decorare uova di Pasqua fai da te

 

Ho preparato tutti i procedimenti, ma non so quale funzionerà meglio: mi sono preparata tutto prima di iniziare. Poi vedremo insieme quali alimenti vanno bene e quali invece no. Mi sembra quasi di fare una lezione di cucina (ciao Alessandro!)

Ho preso quattro pentolini. In ognuno metto un colorante naturale. Comincio con la curcuma. In un altro pentolino metto gli spinaci. Nel terzo la barbabietola rossa. Nell’ultimo metto la cipolla. A questo punto metto un uovo a bagno. Ho provato a usare sia uova bianche e quelle più rosate o marroncine. Fare gli stencil sulle uova con le erbe aromatiche.

Un’altra idea che mi ha dato Zita è quella di creare degli stencil naturali (!) sul guscio, con delle erbe aromatiche.

 

Come fare? Semplice. Si prende una calza collant, si infila l’uovo all’interno e si mettono le erbe a contatto con il guscio, in modo che restino incastrate sotto alla calza. Io ho usato prezzemolo, i “baffi” del finocchio”, l’erba cipollina. Ci vuole un po’ di pratica e poi si impara a farlo senza troppo sforzo (anche se ammetto di aver sottovalutato il procedimento!).

Poi si chiude la calza annodando e quindi si mette l’uovo in calza dentro ai pentolini con il “bagno” alimentare che abbiamo preparato.

A questo punto si fa bollire tutto, quindi si lasciano raffreddare le uova all’interno del loro liquido.

Scopriamo insieme cos’è successo

Iniziamo da quelli che secondo me non hanno funzionato: gli spinaci. In effetti, l’uovo arancione è rimasto così com’era. Nei commenti del video su Youtube mi hanno suggerito di usare la cicoria, che tinge di più. Proverò.

Quello bianco è un po’ più tinto, ha cambiato leggermente colorazione (ma giusto perché voglio cercare un risultato ad ogni costo).

Le cipolle hanno funzionato benissimo! Avevo decorato l’uovo con dei fili di erba cipollina e lo stencil appare.

Anche la curcuma ha fatto il suo dovere: qui avevo usato la calza con del rosmarino per l’uovo scuro e il prezzemolo per l’uovo bianco.

Infine, la barbabietola: è probabilmente quella che ha funzionato meglio, sia sull’uovo scuro sia su quello bianco (che diventa grigio).

Quindi: tutto ok, tranne gli spinaci.

Per avere le uova lucide si possono lucidare con dell’olio: ovviamente, alla fine, si possono mangiare!

Ecco come fare.

3 Commenti

  1. Io utilizzato curcuma, cipolla e barbabietola, attorno alle uova mettevo degli elastici, le lasciato bollire anche un po’ di più rispetto all’ uovo sodo, funzionava !!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*