I cani e le porte

 

Ilaria ha guardato il video tutorial in cui insegno a verniciare una porta in legno grezzo e mi ha scritto su Facebook sollevando un problema che probabilmente è comune a molte persone che hanno deciso di condividere un pezzetto della loro vita con un amico a quattro zampe, come il mio cane Bieco:

«Volevo chiederti un consiglio. Il mio cane con le sue unghie ha graffiato e quasi bucato la porta del bagno. Come posso fare per sistemarla?»

Antonella ha rincarato la dose:

«Anch’io ho lo stesso problema con la porta d’ingresso. Un falegname mi ha detto: “Signora quando le muore il cane ne riparliamo”😠».

Non commenterò la battutaccia del falegname, ovviamente, ma vi do il benvenute nel mio mondo. Anch’io ho lo stesso problema con Bieco. Quando vuole uscire gratta la porta con le unghie e la scava. Ecco il risultato.

Periodicamente devo quindi stuccare le unghiate, lasciare asciugare, carteggiare con una carta vetrata sottile, passare l’isolante ed infine dare due mani di smalto. Vi consiglio di non lasciare che si arriv ad un intarsio profondo, ma di effettuare una “manutenzione” regolare.

Io lo faccio 2 volte l’anno.

Uno dei miei soci, Alberto, ha un border collie (seguendo il link, scopri la storia del suo cane!) e suggerisce due misure preventive. La prima è un po’ costosa: prevede di fare un minimo di addestramento al cane. La seconda è quella di usare un dissuasore da interni. Dovrebbe funzionare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*