Portatovagliolo segnaposto per Pasqua (con il coniglio!)

postato in: Pasqua 2017 | 0

In alcuni paesi, soprattutto nel nord Europa, a Pasqua le uova le porta il coniglio.

L’Easter Bunny è parte della tradizione tedesca (in particolare, deriva dalla tradizione luterana) ed era una sorta di giudice – brrr! – che doveva decidere se i bimbi fossero stati buoni o disobbedienti, all’inizio del periodo pasquale). In un certo senso, quindi, ha il medesimo ruolo di Babbo Natale a Natale. Porta le uova colorate in un cestino e a volte porta anche giocattoli ai bimbi buoni.

Questa figura si è poi diffusa un po’ ovunque: anche in Italia, dove da qualche tempo si vedono conigli pasquali di cioccolato, per esempio.

Visto che il coniglio è grande protagonista, oltre alle tovagliette pasquali ho pensato di usarlo anche come segnaposto.

 

Occorrente

Occorrente per il portatovagliolo-segnaposto di Pasqua

Punteruolo
Carta-grafite

Cartoncino colorato
Spago
Taglierino
Sagoma di un coniglio

 

Come fare il portatovagliolo-segnaposto con il coniglietto pasquale

Dopo che hai recuperato l’occorrente, mettiamoci al lavoro.

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Carta grafite

La carta copiativa che uso e che ti propongo di utilizzare per il tutorial meriterebbe un discorso a sé. Io all’inizio usavo la carta carbone. Ma fa un vero e proprio disastro su tutto quel che si trovava sotto: la appoggi e macchia tutto.

Ho scoperto che c’è invece la carta-grafite, che è molto meglio. Sporca lo stesso, ma non quanto la carta carbone.
Prendo la carta copiativa con la parte che colora (quella scura) sul cartoncino. Metto sopra una sagoma di un coniglietto che ho disegnato su un pezzo di carta e la ripasso con la matita.

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Sagoma

Quando devi riprodurre un disegno, questo è il metodo più sensato e pratico. Lo puoi fare ovunque, anche su una parete.
Preferisco fare così perché non ho cancellature: avrei potuto anche disegnare la sagoma direttamente sul cartoncino, ma il disegno sarebbe venuto meno pulito. Invece, disegnando prima su carta, puoi permetterti di correggere mentre lo fai e poi di avere la sagoma da ricalcare sul cartoncino (senza contare che poi la sagoma del coniglio ce l’hai lì, pronta, e la puoi riutilizzare anche per la prossima pasqua).

Con il taglierino ritaglio la sagoma. Come al solito, quando ci sono curve, la cosa più pratica mi sembra quella di tenere fisso il taglierino e girare il foglio.

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Taglierino

Con il punteruolo faccio due buchi sul coniglio di cartone, sufficientemente grandi da far passare lo spago.

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Spago 2

Poi, appunto, passo lo spago fra i due buchi.

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Spago 3

Un trucco che usava mia nonna – va benissimo anche per i fili da far passare nella cruna di un ago! – era quello di insaponare leggermente la punta del filo.

Una volta messo lo spago, non ti resta che legare il coniglietto al tovagliolo. Se vuoi puoi anche scriverci sopra il nome!

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale

Se vuoi fare il segnaposto di Pasqua, ecco cosa potrebbe servirti

Pasqua fai da te - Portatovagliolo segnaposto col coniglio pasquale - Cucu

Se ti è piaciuto questo video tutorial per fare il segnaposto-portatovagliolo con il coniglietto pasquale, magari vuoi provarci anche tu. Così, ho preparato una selezione di prodotti che potrebbero esserti utili. Per trasparenza, ricordati che questo sito partecipa al programma di affiliazione Amazon UE. Questo significa che se clicchi sui link o su uno di questi prodotti e porti a termine un acquisto, una piccola percentuale va a sostenere le iniziative editoriali di Come fare con Barbara, mentre a te non cambia nulla. Controlla bene, però: ricordati che questi prodotti sono qui solo a titolo indicativo. Prima di acquistare, verifica che facciano al caso tuo per forma, colore, dimensione, prezzo, quantità, tipo di utilizzo che ne dovrai fare.

 

Lascia un commento